1603 TEMPI e ARTE questa è la denominazione della ditta individuale di Leonardo Cimolin.

Leonardo Cimolin al lavoro

Assieme alla mia compagna Cristina e sin dall’inizio, nel 1998, collaboriamo assieme nel lavoro.

1603 perchè abbiamo cominciato a lavorare nella Barchessa di una villa della Riviera del Brenta costruite nel 1603.

"Lavoro il vetro da oltre 20 anni e ho cominciato il mio percorso artistico con un maestro vetraio muranese e, dopo alcuni anni, ho continuato da solo con il lavoro a lume".

Questa tecnica molto antica risale al 1600 e consiste nel sciogliere delle bacchette di vetro con l’aiuto del gas e dell’ossigeno opportunamente miscelati.

Ci sono diversi tipi di canne di vetro:
- Semplice e trasparente;
- Vetro opaco detto in pasta;
- Filigrana (bacchette con più passaggi di lavorazione) ;
- Avventurina (sono immerse pagliuzze o cristalli di rame con ossidi metallici brillanti che creano un effetto che imita quello del quarzo avventurina) Zanfirico.

Questi tipi di vetro sono quelli più usati per il nostro lavoro per eseguire oggettistica, perle, oggetti inerente la scrittura come penne, apribusta e lenti da sempre i nostri cavalli di battaglia.